STOP ALLO SPRECO

Niente si spreca, tutto si trasforma

ACR San Bartolomeo Sora Imprenditorialità sociale maggio 25, 2019 at 11:17 pm
€220.00
Risorse necessarie € 1.000
10
Sostenitori
13
Giorni mancanti
Sostieni Adesso
ex disposizioni per la raccolta del risparmio dei soggetti diversi dalle banche
Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter
  • Descrizione
  • Documenti
  • Commenti
  • Sostenitori

Descrizione del progetto

La nostra piattaforma di crowdfunding è contro lo spreco alimentare; notoriamente focalizzata sul modello lending, questa campagna, seppur molto più orientata alla donazione che al prestito sociale, ci è piaciuta molto per due motivi: sicuramente per l’obiettivo a cui aspira, ma in particolare per chi sono i proponenti, un gruppo di ragazzi dai 12 ai 14 anni dell’Azione Cattolica dei Ragazzi della Parrocchia di San Bartolomeo Ap. di Sora. Noi di Sociallending, affascinati dall’audacia e dalla determinazione di questo gruppo, abbiamo deciso di dare loro una mano e pertanto vogliamo aiutarli mettendo online questa campagna un pò speciale, a cui speriamo di cuore possiate dare una grossa mano: “il mondo ha bisogno di tutti noi, delle nostre idee, delle nostre promesse, delle nostre azioni. Ha bisogno di una Grande Squadra di Ragazzi che si impegni per questo comune obiettivo: trasformare il mondo in un luogo più giusto, senza persone che soffrano la fame, lo spreco, la povertà.” Scopriamolo direttamente attraverso le loro parole e il loro progetto: Stop allo Spreco, nutri la tua città! Niente si spreca, tutto si trasforma.

compost-709020_1920

Ciao!

Siamo il gruppo dai 12 ai 14 anni dell’Azione Cattolica Parrocchiale in Sora (FR) a cui non manca la voglia di vedere realizzate le nostre idee. Abbiamo deciso di mettere la faccia e il cuore nel trovare la soluzione ad un problema sentito in tutto il mondo. La bilancia del mondo sembra non conoscere pace. Per via dello spreco alimentare, la disparità sociale tra chi consuma in modo sconsiderato e chi invece non ha nulla da mangiare, appare sempre più marcata, al punto che, secondo i dati, nel giro di un anno, solo nel nostro paese, si spreca tanto cibo quanto potrebbe soddisfare il bisogno alimentare di tre quarti della popolazione italiana. La cultura dello scarto è una conseguenza del consumismo che ci porta ad avere tante cose e ci abitua a gettarle via anche se ancora utilizzabili, ad acquistare anche senza un reale bisogno. Così le cose perdono valore, non facciamo più caso agli sprechi o alle necessità di chi vive accanto, siamo portati ad allontanare chi è più debole, povero, solo. Abbiamo reputato giusto prendere consapevolezza di questa situazione di emergenza e darci da fare – nel nostro piccolo – proponendo la  nostra soluzione. La sensazione più forte che abbiamo avuto è stata quella di trovare, nell’immediato, un rimedio realizzabile per risvegliare la responsabilità delle persone a promuovere – attraverso iniziative di scambio, riciclo e idee innovative – un consumo attento e critico, che è un atto di responsabilità verso noi stessi, gli altri e l’ambiente che ci circonda. Abbiamo pensato che ognuno di noi può essere un costruttore attivo del bene comune. Guardandoci attorno nella nostra città, nella nostra realtà parrocchiale, nella nostra comunità, abbiamo pensato a come metterci all’opera. Quindi come poter realizzare tutto ciò?

BBTUTlD

Semplice, con due step collegati tra loro. Ve li spieghiamo brevemente:

  1. Niente si spreca, tutto si trasformaanche dai rifiuti può nascere qualcosa!

La prima fase della nostra idea permette di trasformare i rifiuti organici in fertilizzante ecologico ed eco sostenibile attraverso l’innovativa tecnica del compostaggio. Così facendo, siamo in grado di riconvertire i rifiuti, trasformandoli in terra concimata da scambiare con piccole donazioni, che verranno utilizzate per coprire le spese di avvio del progetto e per creare un “Salvadanaio della Solidarietà” da spendere a favore dei poveri della nostra Parrocchia  – e non solo  – che a tavola non possono stare come è concesso, fortunatamente, a tutti noi. Per realizzare questa fase abbiamo bisogno di acquistare dunque, un KIT di compostaggio domestico: una volta ottenuto, grazie all’aiuto di uno o due locali di ristoro della nostra città, che ci forniranno i rifiuti organici, trasformeremo il tutto in pura terra concimata da scambiare quindi, con alcuni agricoltori. Per realizzare questa fase abbiamo bisogno di un aiuto economico di 250,00 euro.

  1. Stop allo spreco, comunicalo con un App !!! 

Questa seconda fase è caratterizzata dalla progettazione e creazione di una piccola e semplice applicazione gratuita per smartphone, che mette in contatto i locali di ristorazione, con associazioni che si curano di raccogliere cibo che altrimenti andrebbe sprecato, per regalarlo a chi non può permettersi un pranzo completo. L’utilizzo di questa applicazione è veramente semplice: il ristorante fa una lista di ciò che può offrire e che altrimenti andrebbe sprecato e la invia all’associazione che fa da tramite con chi ha difficoltà a comprare da mangiare; le associazioni, rilevate le necessità dei più bisognosi, fanno una lista di ciò di cui hanno più bisogno e tramite applicazione chiederanno a chi si metterà a disposizione per donare il cibo. Domanda e offerta che si incontrano! Per realizzare questa fase abbiamo bisogno di creare un App che chiameremo App della Solidarietà, che poi sarà gratuita per tutti coloro che la utilizzeranno e quindi, abbiamo bisogno di un aiuto economico di € 750,00.

BBTVhAy

Per attuare tutto il progetto STOP SPRECO. NUTRI LA TUA CITTA’ servono 1.000,00 euro. Noi siamo dei ragazzi e questa somma purtroppo da soli, non l’abbiamo; ma se tutti ci mettessimo insieme e donassimo un piccolo contributo anche di pochi euro, con la comunità di persone che apprezzerà la nostra idea, in poco tempo, saremo in grado di realizzare tutto e molto di più. Questa però è una campagna di raccolta fondi un pò speciale, grazie anche all’aiuto della piattaforma che ci ospita: per avviare il meccanismo base – Kit compostaggio, Salvadanaio della Solidarietà, App – è certo che servono 1.000 euro!  Però, purtroppo già sappiamo che saranno veramente pochi per risolvere i tanti problemi degli indigenti della nostra comunità; pertanto, questa nostra idea, amplificata con un’azione molto più importante e incisiva, verrà presentata al concorso nazionale promosso dalla CEI – ” TuttiXTutti” – che ogni anno premia fino a 15.000,00 euro, i migliori progetti di utilità sociale. Ebbene si, aspiriamo a realizzare qualcosa di molto più grande !!! Per questo motivo anche, la scelta di presentare la nostra campagna di crowdfunding su Sociallending: obiettivo minimo realizzabile 1.000,00 euro attraverso donazione, obiettivo massimo fino a 15.000,00 euro attraverso tutti gli strumenti possibili di finanziamento sociale.

Come è possibile sostenerci? Semplice anche questo !!! Nella modalità che più vi piace e scegliendo tra quelle proposte: 

Come prima cosa però è necessario sostenere il progetto in piattaforma con pochi passi consecutivi: 1) Registrati o effettua il login; 2) Scegli in homepage o nella sezione progetti “Stop allo spreco”; 3) Clicca sul tasto Sostieni Adesso; 4) Scegli quanto donare con la tua promessa di donazione; 5) Avrai la nostra infinita gratitudine !!! 

Fatto ciò a voi la scelta: 

  1. Rispondendo ad una mail che riceverete dall’indirizzo info@sociallendingitalia.net e comunicando la vostra promessa di donazione e/o di sostegno economico con l’importo che pensate più opportuno; dalla piattaforma riceverete immediatamente le istruzioni con i canali per effettuare la donazione o altri tipi di sostegno. Oppure: 
  2. Effettuando o personalmente o direttamente sul conto corrente dell’Azione Cattolica Parrocchiale una donazione con l’importo che ritenete più opportuno. Siamo tutti ragazzi e non possiamo avere un conto corrente; grazie al consiglio parrocchiale della nostra associazione, possiamo raccogliere il vostro contributo nella maniera più trasparente e corretta possibile. Oppure:
  3. La campagna durerà qualche mese: quante monetine di rame vi passano tra le mani ogni mese? In tre mesi tantissime soprattutto se siamo tantissime mani; normalmente sono un fastidio, per noi assolutamente no, basta raccoglierle, chiamarci e regalarcele. Che ve ne pare? Sono tante piccole gocce che fanno il mare …

53050621_251419652435805_4512929773806157824_o

Ad ogni contributo che riceveremo, a fine campagna, un piccolo gadget verrà dato come ricompensa e come segno della nostra immensa gratitudine.

CI ABBIAMO PRESO GUSTO! Noi abbiamo deciso di cambiare prospettiva e attraverso l’impegno e le piccole rinunce personali al superfluo, con l’aiuto della nostra associazione parrocchiale, a fine di un cammino annuale che ci ha fatto riflettere anche su questo grande problema, ci facciamo promotori di questa iniziativa di autofinanziamento; aiutateci anche Voi, impegnatevi con NOI per creare il Salvadanaio e l’APP della Solidarietà da mettere a disposizione per i poveri. “Impegnamoci tutti, personalmente, contro gli sprechi e la diseguale distribuzione delle ricchezze, vivendo la cultura del dare e del condividere. Ogni gesto, ogni piccola attività che fate per migliorare il mondo è una cosa grande.” Con tutto il cuore, grazie per ciò che ci aiuterete a realizzare!

Il Gruppo 12/14 e tutti i ragazzi dell’ Azione Cattolica Parrocchiale San Bartolomeo Apostolo di Sora. 

18222384_1299967236717233_1204649253093934599_n

Progetto realizzato durante le attività del cammino annuale #ACR #ciprendogusto
Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

1 Commento su "STOP ALLO SPRECO"

Avvertimi se ci sono
Ordina per:   Più recenti | Meno recenti | Più votati
Sociallending
Admin

Come sostenere il progetto in piattaforma con pochi passi.
1) Registrati o effettua il login
2) Scegli in homepage o nella sezione progetti “Stop allo spreco”
3) Clicca sul tasto Sostieni Adesso
4) Scegli quanto donare con la tua promessa di donazione.
5) Avrai la nostra infinita gratitudine !!!

wpDiscuz