Cassino, Solida e Solidale – Demos Campagna Crowdfunding

La scommessa di Demos –¬†Democrazia Solidale¬†si gioca sulla capacit√† di donne e uomini di buona volont√† di assumersi la¬†responsabilit√† di fare tanti piccoli passi, molto concreti, capaci di cambiare¬†in cinque anni il volto della citt√† di Cassino. Tanti passi che segnano la strada del cambiamento: da citt√† ripiegata su s√© stessa a citt√† aperta all‚ÄôEuropa.¬†Passano gli anni ma Cassino √® sempre la stessa: qualche rotonda in pi√Ļ, nessuna grande opera, nessun turista in pi√Ļ, molti negozi in meno, servizi ridotti al minimo,¬†zero cultura.¬†Questo¬†programma¬†non √® un‚Äôesposizione di intendimenti generali, ma un elenco di cose concrete, raggiungibili e verificabili. Come √® nello stile di chi nella propria¬†vita personale e professionale √® abituato a¬†rendicontare, a rendere conto di come ha utilizzato il proprio tempo, le proprie risorse, i propri talenti.¬†L‚Äôamministrazione comunale sar√† una¬†cabina di regia, capace di valorizzare le risorse del territorio (istituzioni, cittadini, imprese, associazioni) in un unico¬†progetto¬†di sviluppo¬†complessivo, sociale, culturale, economico, solidale.

53921373_346176965993423_959564602381697024_n

LA PERIFERIA AL CENTRO.¬†Basta con l‚Äôantico dilemma centro-periferie:¬†le Circoscrizioni¬†daranno protagonismo alle zone della citt√†, in modo che ognuna sia un ‚Äúcentro‚ÄĚ con le proprie peculiarit√† ed il proprio progetto di sviluppo. Una citt√† con pi√Ļ centri ciascuno con proprie peculiarit√†. Concorso di idee architettoniche per la riqualificazione degli spazi urbani.

EFFICIENZA E OCCUPAZIONE. Creazione di una Azienda speciale mista, con maggioranza pubblica e con la presenza di investitori privati, per la gestione di servizi comunali come le aree di parcheggio a pagamento, con l’obiettivo di minimizzare i profitti derivanti da tali attività, massimizzare le opportunità occupazionali, rendere efficienti i servizi. Il progetto d’Impresa dovrebbe essere redatto insieme all’Università.

LA CITTA’ VERDE. Piano di tutela e sviluppo ambientale, piano urbanistico a volumi zero in centro (solo riqualificazione), pista ciclabile, rilancio della villa comunale e di tutte le aree verdi.

LA CITTA’ COMMERCIALE.¬†I commercianti oggi sono una specie di supereroi che resistendo all‚Äôavanzata del commercio online e dei centri commerciali, mantengono vive le strade del centro e ancor pi√Ļ delle periferie. Gli esercizi commerciali, dovunque essi siano, svolgono una funzione sociale, permettono alle persone di uscire di casa, di incontrarsi, generano sicurezza occupando spazi urbani altrimenti destinati a devianza e abbandono sociale. Il commercio va sostenuto attraverso scelte ed iniziative sociali, culturali e urbanistiche che consentano alle persone e ai turisti di frequentare i negozi.

A MISURA DI FAMIGLIA. Corsi di accompagnamento al matrimonio civile sulle competenze relazionali ed educative. Promozione dell’associazionismo familiare, agevolazioni fiscali per famiglie numerose, servizi di formazione e consulenza sulle responsabilità educative, servizi di conciliazione famiglia-lavoro, servizi per la prima infanzia, servizi informativi sulle opportunità per le famiglie.

LO SPORT. Progetto finalizzato al miglioramento della qualità della vita attraverso lo sport, con il coinvolgimento degli enti di promozione sportiva, delle società sportive, dell’Ateneo. Utilizzo degli impianti sportivi e creazione di nuovi spazi dedicati allo sport. Utilizzo della villa comunale come parco sportivo mediante installazione di un percorso vita e collegamento con pista ciclabile e terme varroniane.

CULTURA E UNIVERSITA’.¬†Creazione di una fondazione culturale¬†mista, con maggioranza pubblica e con la presenza di privati (imprese e associazioni culturali), per la gestione del patrimonio culturale della citt√†: zona archeologica, rocca Janula, museo Historiale, teatro Manzoni. Massima collaborazione con i dipartimenti universitari¬†preposti per la progettazione delle attivit√† culturali e promozione delle opportunit√† occupazionali per gli studenti, laureati nelle materie attinenti ,attraverso la promozione di start up di tipo¬†innovativo e a vocazione sociale promosse dagli stessi studenti.

ASCOLTIAMO I GIOVANI. Promozione del consiglio comunale dei Giovani (15-25 anni) e promozione di centri di aggregazione giovanile dislocati sul territorio comunale (utilizzo delle case cantoniere). Prevenzione del disagio giovanile attraverso l’istituzione presso gli istituti comprensivi di un servizio di consulenza psicopedagogica in collaborazione con il Dipartimento preposto in ambito delle scienze umane e sociali  per studenti, famiglie e insegnanti.

PUNTI CHIAVE DELLE POLITICHE GIOVANILI

  1. Partecipazione: istituzione del Consiglio Comunale dei Giovani (15-25 anni)
  2. Aggregazione: apertura di un centro di aggregazione giovanile in ogni quartiere (sale musica, informagiovani, promozione culture giovanili, sportello Europa, orientamento all’autoimprenditorialità;
  3. Prevenzione: istituzione nei 3 istituti comprensivi di un servizio di consulenza psicopedagogica;
  4. Promozione sportiva: coordinamento società sportive, calendario comune eventi sportivi, gestione impianti, creazione di valore sociale, campionati studenteschi, eventi di portata nazionale;
  5. Studenti universitari: coinvolgimento degli studenti fuorisede nella vita cittadina migliorando il sistema di trasporti, agevolazioni, opportunità per stabilirsi a Cassino anche dopo l’Università, luoghi di aggregazione pensati per studenti universitari;
  6. Affidamento dei beni pubblici (villa comunale, zona archeologica, ecc.) a imprese sociali giovanili che si candidano sulla base dei profili e dei progetti di gestione.

53783964_347157289228724_3699795136419463168_n

ACCOGLIENZA E SOLIDARIETA’.¬†Definizione di un piano regolatore sociale urbano¬†in collaborazione con l’Universit√†. Promozione di un emporio solidale. Promozione di un progetto di housing sociale attraverso il recupero di immobili inutilizzati.

CASSINO, CITTA’ DELLA PACE.¬†Progetto Prof. F. Pellecchia: ‚ÄúOsservatorio internazionale sui conflitti nel bacino del Mediterraneo e ai confini dell‚ÄôEuropa‚ÄĚ, collaborazione con gli eventi di Ventotene (‚ÄúI giovani e l‚ÄôEuropa‚ÄĚ), Meeting ‚ÄúMille giovani per la pace‚ÄĚ (da evento di Exodus a evento della citt√†), gemellaggio con una citt√† povera africana (solidariet√†=costruzione della pace), attivit√† permanente nelle scuole ‚ÄúLa mia scuola per la pace‚ÄĚ, adesione e partecipazione al Coordinamento degli Enti Locali per la pace (Tavola Pace, Marcia Perugia-Assisi).

LA TRADIZIONE BENEDETTINA. Organizzazione di eventi culturali ispirati alla tradizione benedettina con l’obiettivo di rendere i cittadini consapevoli del grande patrimonio che il nostro territorio custodisce. Festival della cultura Benedettina. Offerta culturale complementare a quella religiosa, dedicata ai visitatori dell’Abbazia.

53865622_346890665922053_6204141329211981824_n

Per realizzare tutto ci√≤¬†c’√®¬†bisogno dell’aiuto di tutti: singoli, privati, enti, associazioni, istituzioni culturali e tutti gli stakeholders della citt√† e dei territori limitrofi per questo l’innovativo strumento del crowdfunding per raccogliere i fondi e le risorse necessarie per sostenere questa fase di partenza, di un nuovo inizio: l’obiettivo minimo √® raggiungere la cifra di 30.000,00 ‚ā¨.¬† Tutto sar√† raccontato e rendicontato con la massima trasparenza, euro su euro,¬† decimo su decimo, centesimo su centesimo.¬†Realizzare questo sar√† possibile solo con la partecipazione pi√Ļ importante tra tutte: LA TUA!¬† Demos: tutti insieme¬†√® possibile vincere¬†questa scommessa per Cassino.¬†Gli importi del sostegno per questo progetto saranno depositati su conti bancari esclusivamente¬†dedicati a tale scopo:¬†¬†il sostegno¬†potr√† provenire sia da singoli individui sia da persone giuridiche (aziende, associazioni, fondazioni, ecc.) attraverso la seguente modalit√†:¬†

DONAZIONI DEMOS (info@democraziasolidale.it)

Conto Corrente 1000/00015834 intestato a Democrazia Solidale – Demo.S

ÔÉė IBAN: IT94 A010 1003 2011 0000 0015 834

BENEFICIARIO: DEMOCRAZIA SOLIDALE ‚Äď DEMO.S

SEDE LEGALE: Via Panfilo Castaldi, n. 9, 00153 – ROMA

CODICE FISCALE: 97955400581

CAUSALE da inserire NON modificabile per legge:

– PER LE PERSONE FISICHE: ‚ÄúErogazione Liberale‚ÄĚ – nome / cognome / codice fiscale;

– PER LE SOCIETA‚Äô: ‚ÄúErogazione Liberale‚ÄĚ – ragione sociale / partita iva.

Le erogazioni liberali da parte di persone fisiche sono ammesse a detrazione IRPEF, mentre quelle effettuate dalle societ√† sono ammesse a detrazione dalle imposte sui redditi, sulla base delle percentuali stabilite dalla legge. Le erogazioni effettuate dalle Societ√† debbono essere preventivamente deliberate dall’organo sociale a ci√≤ deputato e la relativa deliberazione dovr√† essere cortesemente trasmessa all‚Äôindirizzo mail rubendistefano.legale@gmail.com al fine della successiva predisposizione del bilancio del Partito entro i termini di legge. Infine, a seguito dell’entrata in vigore della legge n. 3/2019, i nominativi dei soggetti che effettuano elargizioni liberali sono, ex lege, pubblicati sul sito del Partito e trasmessi, entro 30 giorni, presso la Tesoreria della Camera dei Deputati, senza il necessario consenso del soggetto erogatore della liberalit√†.

6 ottobre Seraphicum

Contribuisci anche tu a DEMOS, Democrazia Solidale per una nuova Cassino solida e solidale. Per maggiori informazioni seguici anche sul sito https://www.demoscassino.it 

50226218_324482074829579_6480404126885740544_n

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments