INTEGRAZIONE, DALLE PAROLE AI FATTI: CAMPAGNA MELTING

person-113427_1920

(di Pietro Licciardi) INTEGRAZIONE: Quasi mai ci si ricorda che in Italia vivono e lavorano stabilmente ormai più di cinque milioni di stranieri provenienti da quasi tutti i paesi del mondo. Un mix di culture, lingue, usi e costumi con i quali conviviamo ma dei quali ben poco o nulla sappiamo.

Li incontriamo sui luoghi di lavoro, sui mezzi pubblici, e magari, nei quartieri più popolari, ci sono anche vicini di casa ma quanti intrattengono relazioni, dialogano, condividono pezzi della propria vita quotidiana con almeno alcuni di loro? Le cose sono certamente più facili con quelli che provengono da culture vicine alla nostra, come i latinoamericani, o sono europei: romeni, albanesi, ucraini… Ma non si può dire altrettanto per quanto riguarda ad esempio i cinesi, gli indiani e gli asiatici in genere.

personal-113416_1920

La distanza che ci separa, sia ben chiaro, è reciproca, dal momento che molte comunità straniere in Italia hanno la tendenza a fare vita a sé, in loro piccole enclave separate in cui ritrovano pezzi del paese che hanno lasciato e dove hanno modo di allentare la pressione che si subisce quando si ha a che fare con contesti almeno inizialmente estranei e una lingua nuova. Era così anche per i nostri emigranti, che là dove andavano spesso costituivano le loro “little Italy”. Oggi a complicare un po’ di più le cose c’è anche la tv satellitare, che è una finestra continuamente aperta sul paese di origine e sorta di cordone ombelicale che impedisce di staccarsi da ciò che si è lasciato per cominciare veramente una nuova vita là dove si è. E magari di deve in parte a ciò, oggi che si torna a parlare di jus soli, se coloro i quali ritengono la cittadinanza debba riconoscersi soltanto a partire dalla terza generazione sentono di avere una qualche ragione.

Polemiche a parte su questioni come cittadinanza et similia occorrerebbe concentrarsi di più su un argomento centrale per la nostra società sempre più multietnica e multiculturale: L’INTEGRAZIONE. Su questo concetto sembra esserci molta confusione e una buona dose di ideologia, ovvero teorie completamente separate dalla realtà e dalla pratica. Alcune hanno mostrato il loro fallimento, come dimostrano le banlieue francesi, sempre sull’orlo di esplodere, o la Svezia, in cui la stessa polizia ha ammesso che vi sono almeno venti no go zone, ovvero aree del paese in cui vivono per lo più immigrati dalle quali lo stato si è dovuto ritirare. Oppure l’Inghilterra, dove gli islamici hanno imposto la loro sharia, con l’istituzione di speciali corti di arbitraggio; il che rappresenta un clamoroso arretramento delle millenarie conquiste del diritto penale e civile inglese.

person-113430_1920

In Italia probabilmente siamo ancora in tempo per non commettere certi errori e avviare un modello più efficace di INTEGRAZIONE, benché alle chiacchiere fino a questo momento abbiano fatto seguito ben pochi fatti. Noi per integrare stiamo puntando molto sul lavoro e sulla scuola, ma il lavoro è sempre meno per tutti e la scuola è più un investimento sul futuro che un aiuto risolutivo per il presente. Ecco perché è nata l’idea di MELTING: L’INTEGRAZIONE nasce là dove c’è reciproca conoscenza e per conoscersi occorre dialogare, ovvero mettere in comune esperienze e conoscenze; raccontarsi. E questo vale non solo tra stranieri e italiani ma anche tra gli stessi stranieri, provenienti da paesi che magari si guardano tra loro come due cani pronti a sbranarsi: pachistani e indiani; africani appartenenti a diverse etnie e tribù da sempre in lotta, islamici…

MELTING racconterà agli italiani e alle diverse comunità in Italia perché, ad esempio, un cinese non prenderà mai in affitto un appartamento al quarto piano di un palazzo, o il motivo per cui l’8 Dicembre fabbriche e uffici sono chiusi. Oppure come è nata la nostra Costituzione e come le altre culture vedono e giudicano gli stili di vita delle diverse comunità. Ma MELTING fornirà anche informazioni utili su come muoversi nella nostra non semplice burocrazia, leggere una busta paga, accedere alle prestazioni di carattere sociale. Insomma MELTING sarà il filo che cercherà di unire sempre più strettamente, per quanto possibile tutti coloro che vivono in questo nostro paese e che si trovano a condividerne le sorti.

personal-113423_1920

Melting attualmente è in campagna crowdfunding su https://www.sociallendingitalia.net/ Per conoscere, per sostenere e per donare al progetto vi chiediamo di leggerlo con attenzione ricordandovi il link: clicca su  – > MELTING MAGAZINE sii dalla nostra parte !!! 

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.meltingweb.it/

person-113432_1920 person-113433_1920

Share on FacebookShare on LinkedInShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Scrivi il tuo primo Commento

Avvertimi se ci sono
wpDiscuz